Archivi tag: tela

Caravaggio a Brera

caravaggio-tolosa_3

La Giuditta di Tolosa è sbarcata a Brera per un bellissimo incontro tra opere che consentono un raffronto tra un autografo del Caravaggio e alcune copie da lui scaturite. A parte tutte le critiche e le polemiche, l’operazione in se costituisce un precedente importante per una esplicita comparazione dal vivo di capisaldi del Seicento. Continua a leggere

Annunci

Caravaggio è di scena a Tolosa

giuditta tolosa 1

Non si è ancora spenta l’eco per la ritrovata Maddalena che di nuovo Caravaggio si ritrova al centro delle cronache. Questa volta la storia ha inizio in Francia, a Tolosa.

Nel 2014, nel bel mezzo dei lavori di ristrutturazione a seguito di perdite d’acqua, una preziosa tela è stata ritrovata alle spalle di un armadio (o in un sottotetto come altri articoli citano). Della scoperta però si è taciuto fino a qualche giorno fa, quando è arrivata agli onori della stampa. Continua a leggere


Il mio amico di Parigi

Il Giovane Apprendista (1918-19). Amedeo Modigliani. Museo dell'Orangerie. Parigi

Amedeo Modigliani “Il giovane apprendista” (1918-19). Museo dell’Orangerie. Parigi

Ogni volta che torno a Parigi vado a trovare un amico. È un giovane apprendista, ha poco meno di cento anni. Ha i capello rossi e una giacca scura. Ha lo sguardo malinconico ed un viso rubicondo. È seduto a riposare la sua stanchezza. Ha forse una fatica che lo sovrasta che non è fisica, è più mentale. I pensieri si accalcano nella sua testa e lo sguardo si allunga altrove. Mi guarda ma non mi vede. Continua a leggere


L’uomo che salvò gli Impressionisti

“Senza di lui non saremmo sopravvissuti”. Claude Monet

Paul Durand-Ruel

Paul Durand-Ruel

Quando nel 1874 a Parigi ci fu la prima mostra presso lo studio del fotografo Nadar a boulevard des Capuncines 35, quelli che sarebbero divenuti gli artisti più famosi di ogni tempo, gli Impressionisti, non avevano neppure un nome, quello glielo coniò un critico che volle in questo modo denigrarli per quel loro nuovo modo di dipingere. La storia è nota ed è noto anche il dipinto di Monet da cui fu ricavato il nome del gruppo e che oggi è custodito nello splendido e semisconosciuto Museo Marmottan di Parigi (che detiene proprio dell’artista francese una delle più belle e complete raccolte di opere).
Continua a leggere


L’emozione dell’Arte

Cristina B. "Eclectic Starlight" (2013) - acrilico su tela, cm 100x100

Cristina B. “Eclectic Starlight” (2013) – acrilico su tela, cm 100×100

L’arte è nata con l’uomo, come gesto primordiale di comunicazione. Non c’è epoca, territorio e continente che non possa mostrare capolavori e forme d’ogni tempo. Una delle componenti molto importanti dell’arte è la gestualità. L’atto della creazione stessa che nasce da uno stimolo naturale, innato che quasi spontaneamente si traduce in forme e colori, espressioni estetiche di una capacità manuale che si sprigiona direttamente dall’interno. Continua a leggere


Francis Bacon e il dramma dell’esistenza

Non si può essere più orribili della vita stessa.
Francis Bacon

Prendendo spunto da una recente biografia di Francis Bacon*, mi sono venuti in mente i ritratti che negli anni ho avuto modo di vedere sui libri, sulle riviste e fortunatamente dal vivo in qualche museo. Sono opere forti, talvolta di grande impatto emotivo sulle quali le considerazioni del pubblico spesso sono dibattute. Irlandese di nascita, ma vissuto poi sempre a Londra, Bacon è considerato uno dei più importanti artisti contemporanei, capace di riportare sulle tele (dipinte sul lato rovescio per sua stessa volontà, poiché quel tessuto grezzo meglio era capace di accogliere i sui colori “crudi”) tutta la forza e l’esasperazione della vita moderna. “Non si può essere più orribili della vita stessa” disse l’artista nel corso di un’intervista. Evidentemente le sue prime apparizioni in pubblico lasciarono un senso di inquietudine negli spettatori che venivano messi di fronte a tutta la recrudescenza di corpi scarniti, devastati e dipinti con una crudezza di colori, capace di riportare sulla superficie delle tele tutta la matericità di corpi dilaniati e scomposti. Continua a leggere