Archivi tag: foto

Vivian Maier. Una storia come un romanzo

 

© vivianmaier.com (autoritratto)

Ci sono delle storie che ancor prima di compiersi sono destinate a diventare dei romanzi e la storia di Vivian Maier lo dimostra.

È una vicenda nata nella prima metà del secolo scorso, ma per raccontarla occorre partire dalla fine. Siamo nel 2007, c’è un giovane, John Maloof, nella zona nord di Chicago che diventato presidente di una società di storia locale ha iniziato ad approfondire il passato del suo quartiere, avviando la realizzazione di un libro fotografico di memorie. Continua a leggere


Rientri (e ritorni)

rientri-life

C’è il rientro dalle ferie, il rientro a lavoro (per chi ancora ne ha uno), il rientro a scuola. Continua a leggere


AcvAcv1

Acv Acv 1/36

È DI NUOVO MATTINA
(Piazza Vittoria)

1/36 È di nuovo mattina (Piazza Vittoria)

1/36 È di nuovo mattina (Piazza Vittoria)

C’è la notte è c’è il giorno. Ma a Napoli anche la notte è giorno. Di notte si gira e nelle strade, fiumane di giovani fanno compagnia alle voci dei bassi; quelli dei quartieri che un po’ più sopra s’inerpicano sulla collina che arriva fino a San Martino. Continua a leggere


acvacv2013*

acvacv2013 | parte prima | Napoli
36 scene di ordinaria quotidianità (foto, filtri, elaborazioni, pensieri)
*Amore Che Vieni. Amore Che Vai (Fabrizio De André, 1969)

acvacv2013 ©lois_design

acvacv2013 ©lois_design

Gli sparuti incostanti sprazzi di bellezza.
E poi lo squallore disgraziato e l’uomo miserabile

Gep Gambardella (Toni Servillo)
Paolo Sorrentino. La Grande Bellezza (2013)

 

Che poi Eduardo diceva “Adda passà ‘a nuttata”, ma c’è qualcosa in questa città che tarda ad arrivare. La consapevolezza della propria storia, il riconoscimento dei propri valori. Ma Napoli è così, luogo di contraddizioni e di contrasti. Un giorno ti abbraccia, ti ammanta di passione, il giorno dopo ti toglie il respiro. Continua a leggere


Questi nostri, altri mondi!

E poi ti accorgi un giorno che non siamo tutti “amici di Maria”, che nessuno di noi conosce Belen, veline e farfalline se non quelle di cui si parla nei processi del signor B. E poi ti accorgi che tutte quelle persone di cui leggi ogni giorno vorresti conoscerle di persona, vederle in faccia per vedere quanto ti assomiglino. Di quanto siano diverse dal mondo che i media vogliono far apparire. Continua a leggere