Archivi tag: criminalità

“La terra di mezzo”

©Robinù, Michele Santoro

©Robinù, Michele Santoro

Per me si va nella città dolente,
per me si va ne l’etterno dolore,
per me si va tra la perduta gente.
(Dante, Inferno, canto III)

Non potrebbe esserci sintesi migliore per descrivere quello che, violento come un pugno nello stomaco, si vede in Robinù, il recente docufilm su Napoli di Michele Santoro. Continua a leggere

Annunci

Fuoco su di me (cit.)

© ansa

Con il fuoco tutto brucia e si consuma. Ora macerie fumanti sono in bella mostra di fronte ad un mare che appena due giorni fa rifletteva il blu del cielo caldo di una prematura giornata primaverile. Nell’area della vecchia Italsider, monumento dell’archeologia industriale (abbandonata e mai curata), su quell’ormai famoso spazio destinato ad una rinascita territoriale mai avviata, dove la presenza di agenti contaminanti (amianto incluso) non è stata ancora risolta e di bonifica e di colmata se ne parla da decenni. Continua a leggere


La sconfitta?

Cara città è giunto il momento di dire basta? Di lasciare che crollino del tutto le mie (nostre) speranze di rinascita?
Da anni ormai l’assuefazione ha preso il sopravvento lasciandoci quasi del tutto disattenti rispetto agli eventi che intorno si evolvono nella direzione peggiore e, quel che prima era sgomento è adesso indifferenza, almeno in superficie.
Un senso di impotenza mi assale (ci assale). Parlo di me, e immagino, di tutte quelle persone che come me credono nei valori etici e morali del vivere civile che resta ormai solo un lontano miraggio in questi giorni in cui della civiltà e del rispetto reciproco resta ben poco. Esci un giorno di casa e cosa ti ritrovi tra i piedi (purtroppo non è solo un modo di dire)? Cumuli di immondizia fradicia che trincerano intere strade, zone, ridotte alla stregua di aree fetide ed affollate. Purtroppo il giorno dopo e anche l’altro, ritrovi quegli ammassi sempre nello stesso posto, leggermente più ampi e sparsi, e quello che la prima volta ti sembrava uno scempio, dopo una settimana ti sconvolge eventualmente solo per ridimensionata altezza della collinetta che “rinnova” la geografia del tuo quartiere. Continua a leggere