Archivi tag: arte contemporanea

The Space Between. Su Marina Abramovic l’arte della performance ed una spiritualità dubbia

abram1

Premettendo che considero la mia, una spiritualità laica e che la mia passione per la Abramović è nata in tempi recenti, The Space Between di recente uscito nelle sale per pochi giorni mi ha lasciato molto perplesso, un po’ annoiato e con due punti chiari sui quali poter ragionare: Continua a leggere


Napoli come New York

Warhol-Beuys-Amelio-324x230-660x375

Il 1 aprile 1980 al City Hall uno dei club underground più esclusivi di Napoli fu scritta una delle pagine più memorabili della cultura internazionale. Andy Warhol e Joseph Beuys furono i protagonisti assoluti di una celebre festa organizzata per loro dal gallerista Lucio Amelio, un uomo speciale che rese la città terreno fertile e luogo fondamentale di incontri artistici e culturali che la collocarono al centro delle attenzioni di tutto il mondo. Continua a leggere


Una certa estetica della Street Art

Francisco Bosoletti

Francisco Bosoletti

Un po’ tutti eravamo abituati ad una certa idea di Street Art come linguaggio di denuncia sociale, di contrasto e polemica. Eravamo abituati ad un’idea che gli street artists fossero solo degli incivili imbrattacarrozze.

Continua a leggere


La bellezza e la barbarie

Francisco Bosoletti - Napoli, Materdei

Francisco Bosoletti – Napoli, Materdei

A Napoli. Un intervento di street art. In questi giorni a Napoli è apparsa la sirena Parthenope sulla facciata di un palazzo a Materdei. Notoriamente un quartiere difficile ma che negli ultimi anni cerca il rilancio attraverso l’associazionismo e la ferrea volontà degli abitanti. Continua a leggere


Acv Acv 19

Acv Acv
19/36 AD INFINITUM
(Metropolitana Linea 1. Toledo)

19/36 Ad Infinitum (Metropolitana 1. Toledo)

19/36 Ad Infinitum (Metropolitana 1. Toledo)

È innegabile che tra i pregi della linea 1 della metropolitana di Napoli ci sia il ruolo rilevante nella diffusione dell’arte contemporanea nel contesto urbano e sociale. La città da sempre è stata meta prediletta di artisti che hanno lasciato il segno della loro attività e poi basta ricordare la stagione dell’arte in piazza del Plebiscito, Continua a leggere


Il carrozzone di Jeff Kons

koons 2

Jeff Koons. La rétrospective (Centre Pompidou, Parigi) ©lois_design

Da amante dell’arte mi appassiona molto andar per mostre a cercare di comprendere cose anche in quei territori che mi appaiono in apparenza ostici e poco comprensibili. Uno di questi è quello battuto da Jeff Koons il prodigio del mercato, l’artista che scalzando ogni record d’asta riesce a fare sold-out ancor prima che le mostre siano inaugurate. Per comprare i suoi lavori si racconta di liste d’attesa di diversi anni! Continua a leggere


Acv Acv 14

Acv Acv
LOVE DIFFERENCES 2008
(Pistoletto in piazza)

14/36 Love Differences 2008 (Pistoletto in piazza)

14/36 Love Differences 2008 (Pistoletto in piazza)

Napoli e l’Arte, rappresentano un connubio solido e continuativo. Basterebbe solo ricordare la grandezza artistica raggiunta in età angioina (Giotto, vi soggiornò per cinque anni) e in quella aragonese, quando la capitale divenne una delle principali tappe del Mediterraneo culturale e commerciale. Continua a leggere


Perché l’Arte non può staccarsi dalla vita vera

Marina Abramovic. The Artist is Present (MOMA NY, 2010)

Marina Abramovic. The Artist is Present (MOMA NY, 2010)

Lo dimostra l’incontro di Marina Abramović con Ulay nel corso della performance The Artist is Present, al Moma di New York durata tre mesi, dal 14 marzo al 31 maggio del 2010. Un incontro fatto di emozione pura, lo sguardo che si ritrova nello sguardo dell’altro ed una vita che riaffiora con tutta la sua passione. Continua a leggere


Il Valore dell’Arte

Cy Twombly "Hero and Leandro" 1985

Cy Twombly “Hero and Leandro” 1985

Ritorno su di un argomento che mi affascina molto: il mercato dell’arte.

Ogni volta che cerco di comprendere quello che accade, la mia perplessità è crescente di fronte ai grafici impennati dei nuovi valori economici raggiunti dalle opere, che seppur precarie (nel loro stesso essere) sono divenute inestimabili oggetti di scambio, il cui fine principale, quello estetico, costituisce ora, solo un degli aspetti intrinseci. Continua a leggere