Perché l’Arte non può staccarsi dalla vita vera

Marina Abramovic. The Artist is Present (MOMA NY, 2010)

Marina Abramovic. The Artist is Present (MOMA NY, 2010)

Lo dimostra l’incontro di Marina Abramović con Ulay nel corso della performance The Artist is Present, al Moma di New York durata tre mesi, dal 14 marzo al 31 maggio del 2010. Un incontro fatto di emozione pura, lo sguardo che si ritrova nello sguardo dell’altro ed una vita che riaffiora con tutta la sua passione. Due artisti divenuti un unico, convissuti in una storia di dieci anni, dove l’arte della performance era la vita stessa e i loro stessi attimi di vita ricerca comune, fino alla storica The Lovers del 1988. Entrambi camminarono lungo la Grande Muraglia, ciascuno da un lato diverso per circa 2500 km e 90 giorni di fatica fino ad incontrarsi un’ultima volta prima di dirsi addio. Nella sala del Moma, i loro occhi si sono rincontrati a distanza di anni e di altre vite.

The Artist is Present, come il curatore della mostra e perfomance ha dichiarato, è l’autoritratto stesso di Marina, un’artista di origini serbe che non ha mai rinnegato la sua passione, rendendola un’esperienza quotidiana ed inscindibile dalla vita vera. Tutto il resto lo racconta la sua storia e questo video che da solo saprà trasmettere più di ogni parola il significato della sua arte.

Annunci

Informazioni su lois

https://assolocorale.wordpress.com Vedi tutti gli articoli di lois

9 responses to “Perché l’Arte non può staccarsi dalla vita vera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: