Acv Acv 2

Acv Acv 2/36

‘O MUNACIELL
(Cimitero delle Fontanelle)

2/36 ‘O Munaciell (Cimitero delle Fontanelle)

2/36 ‘O Munaciell (Cimitero delle Fontanelle)

C’è un mondo che nell’immaginario napoletano gira intorno alla figura del Munaciello, che nel bene e nel male ha abitato le case del passato. È un fantasma il munaciello, uno di quelli che frequentava volentieri gli appartamenti grandi con tante, troppe stanze.

Eduardo li rese celebri quegli spettri in una celebre commedia, forse tra le sue più belle. Il munaciello appariva e spariva senza lasciare tracce, si attribuivano a lui i piccoli furtarelli e le assenze incomprensibili. Ma non era sempre cattivo. In alcuni casi portava bene e denari.

Negli antichi palazzi napoletani, tutti costruiti col tufo, c’era un pozzo che comunicava con le grotte sottostanti, quelle stesse da dove si era estratta la pietra e leggenda vuole che da quegli inusuali e sicuri percorsi giungessero gli amanti che all’evenienza si “mutavano” in munaciello. Ma le storie non terminano con questi aneddoti goliardici, in uno degli antri del cimitero delle Fontanelle, c’è la statua di un santo (perché in quegli spazi, affollati oltre che da scheletri anche da devoti, si allestirono anche delle chiese) la cui ombra proiettata sul muro pare evochi proprio la sagome di quello spettro a cui ancora si attribuiscono le colpe di casalinghi eventi inspiegabili.

E a Napoli è così, alla modernità che avanza si accosta sempre la traccia del passato, quello ancestrale che non ci ha mai abbandonato e che forse ci ha reso così flemmatici perché l’ultima parola spetta sempre alla fortuna, all’indefinito a qualcosa che non dipende da noi.

NAPOLI MAP munaciello

Annunci

Informazioni su lois

https://assolocorale.wordpress.com Vedi tutti gli articoli di lois

24 responses to “Acv Acv 2

  • italianintransito

    Grazie, mi hai riportato ad un passato piuttosto lontano, in cui nonne e prozie minacciavano noi bambini con figure dell’immaginario collettivo come Maria Longa, capace di tirarti giù dai balconi se ti sporgevi, o il Munaciello di cui hai parlato!

    Mi piace

  • tramedipensieri

    Non sapevo di questa figura ma, non mi sorprendo 🙂
    a quante pare in ogni luogo ha “vita” una cultura fatta di personaggi che prendono forma nell’immaginario.
    In sardegna per lo più son figure di donna…Mamma de su sole, ad esempio…pareva prendesse i bambini che trovava fuori nei pomeriggio di caldo estivo …
    Pensa tu, che paura gli si inculcava….per farli stare dentro casa..

    Diciamo che, per lo più, erano delle figure abbastanza severe, tristi…ma questa del Muniacello è tutt’altra cosa…
    D’altra parte riflette l’indole della “città”…no?

    grazie Lois
    buona giornata
    .marta

    Mi piace

  • Branoalcollo

    bella questa storia del munaciello, non la conoscevo, grazie.

    Mi piace

  • MIriam

    Giorni fa sono arrivata da te, e mi sono goduta la tua Napoli, leggendo pensavo ad Edardo, ai vostri mondi racchiusi in una battuta, agli antichi greci a al loro filosofare rapportato a personaggi meravigliosi di adesso che ho avuto modo di conoscere, a De Crescenzo al suo agorazein o al professore.
    Non ho potuto commentare ed anche adesso col tuo munaciello e “l’anima” delle cose… che dirti, amo Napoli e i tuoi post e le tue magiche foto, mi fanno stare bene, e mi rivedo quando aprivo la finestra del posto dove venivo per lavoro, e dananti a me il mare, il circolo della vela, Castel Dell’Ovo ed una luce ed atmosfera unica …
    Grazie

    Mi piace

    • lois

      Grazie a te Miriam. Il belo di questa città è la magia che sa donarti pur essendo un luogo difficile da vivere nel quotidiano. Dal posto dove soggiornavi avevi poi la visione splendida di quel mare che mi ha ispirato con un castello che forse è tra i più suggestivi al mondo.
      Spero di ritrovarti nei prossimo post. Uno per ogni foto di AcvAcv
      a presto. Lois

      Mi piace

  • Antonio

    Articolo che giunge tempestivo per me. Proprio due giorni fa ho finito di leggere (e vedere poi la trasposizione televisiva) “Questi fantasmi” di Eduardo, un grande. 🙂

    Mi piace

  • Nicoletta De Matthaeis

    Strana la somiglianza con certi personaggi della mitologia del nord della Spagna, ma anche dell’aragona (influenza su Napoli?) ed altri posti. Il muniacello me ne ricorda uno che è una specie di folletto che circola per casa, soprattutto la notte, che è buono però abbastanza dispettoso, burlone e bugiardo: nasconde le cose o fa qualche altro tipo di dispetto. A seconda dei luoghi ha un nome diverso.

    Mi piace

    • lois

      È molto probabile che sia giunto proprio da quelle parti, dopotutto Alfonso d’Aragona ai primi del Quattrocento portò la cultura “internazionale” attraverso il traffico commerciale lungo le rotte del mediterraneo.

      Mi piace

  • Ralph Magpie

    O munaciello e a bella ‘mbriana, le case napoletane erano molto affollate ..

    Mi piace

  • rosybat

    Grazie hai aperto i miei armadi della memoria e mi hai fatto tornare in mente il racconto sussurrato di mia nonna siciliana. Anche mia madre quando entra in casa ancora oggi saluta con un “buongiorno a tutti” e insiste per insegnarlo a mio figlio. Il quale non si avventura al piano di sopra senza luci accese…

    Mi piace

  • ilmiosguardo

    Non conoscevo la leggenda del Munaciello, grazie Assolo, pur avendo, due anni fa, visitato il Cimitero delle Fontanelle, percorrendo a piedi un pezzo del rione Sanità.
    La mia, anche se pur poca esperienza della tua città è sempre stata assolutamente positiva, ho incontrato persone molto disponibili e gentili.
    Anche se deve essere difficile vivere a Napoli, essa, pur se contraddittoria, è estremamente affascinante e bella.

    Se ci dovessi tornare, che mi raccomandi di visitare?

    Che sia un bel fine settimana, ciao
    Ondina

    Mi piace

  • ilmiosguardo

    Grazie, grazie mille Lois, andrò a vedere i link che mi hai indicato!
    E grazie per la disponibilità, davvero gentile! 😀

    Mi piace

  • ilmiosguardo

    Luminosa domenica, con un sorriso
    Ondina

    Mi piace

  • Bricolage

    complimenti, la chiusura finale del pezzo è davvero indicativa. smack

    Mi piace

  • melodiestonate

    ma allora esiste veramente il munacello?…..molto molto bello il tuo blog….anche perchè di napoli so pochissimo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: