C’è voluto del talento per riuscire ad invecchiare senza diventare adulti

Pont-du-Gard, Remoulins (Provenza) - 2007©lois_design

Pont-du-Gard, Remoulins (Provenza) – 2007 © lois_design

Oggi è uno di quei giorni un po’ così. Uno di quei giorni dove ti accorgi davvero che l’estate è già trascorsa perché nella cornice della finestra ti rendi conto che presto, molto presto il buio ha soppiantato la luce ed il fresco già pungente ti costringe ad infilare il golf. È uno di quei giorni in cui i ricordi ti trascinano indietro e dove qualunque tuo sforzo per cercare di restare a galla non serve. Un po’ come Orfeo che non cede alla tentazione di voltarsi per guardare Euridice. E questi ricordi ti accorgi a volte che un peso li tiene ancorati a te senza che il loro spazio diventi ingombro e prima o poi verrà il giorno in cui devi svuotare, pulire quell’armadio sempre troppo colmo e sempre più disordinato. Ma in quei giorni c’è poco da fare e se poi per caso una canzone ti passa tra i pensieri allora è fatta, senti tutta la malinconia dolce di questo mondo farti schizzare il valore della glicemia.

Ti passano alla mente mille e mille pensieri, mille e mille frasi e con la testa arrivi lontano dove non te lo aspetti e poi per caso cominci a riflettere sulla tua storia passata e poi su quello che accade oggi, su quello che hai detto ieri, facendo si che le tue parole giungessero lontano fino a Sofija (meraviglie delle tecnologia!) in una stanza tanto grande da poterci fare una festa. E allora poi ti rendi conto di quanto siamo complicati e di quanto sfuggiamo ogni volta dalle linee rette per immetterci in strade secondarie che girano e poi rigirano e poi si inerpicano su in alto rendendoti il respiro sempre più affannoso. E ripensandoci, a ieri, ti rendi conto di quanti passi avanti hai fatto. Di quanti e quali argini sei stato in grado di abbattere, di aver superato i confini di quello che ieri non eri in grado di dire e di fare e poi però ti rendi pure conto che non si può essere del tutto senza filtri. Che a volte occorre dover seguire delle regole e non rovesciarsi nelle vite degli altri con tutto lo stupore e tutto il tuo piacere, questo non sempre lo puoi fare. Ci sono delle regole. A volte. E poi oggi, pensi sempre a quella stanza grande di Sofija e a quello che hai detto e allora pur immerso nel lavoro che ti copre fino alla testa, ti lasci un po’ di spazio per andare a passeggiare. Si, una di quelle tue solite camminate, che ti consentono di dare ossigeno al cervello. E pensi che si, forse ti sei spinto un poco troppo oltre e questa volta non potevi permettertelo, ma quel frinire di cicale ti ha ridato ossigeno in un pomeriggio d’estate troppo afoso e troppo pesante e sai che dopo Sofija sarà ancora li e poi ancora oltre e poi di nuovo. E allora niente, pensi che il tuo fiume continuerà a scorrere e quando sarà straripato sfondando gli argini avrà travolto tutto oppure più semplicemente ti avrà spinto in mare aperto.

E intanto quella canzone che stai ascoltando con troppa frequenza ti piace tanto, ma proprio tanto e la ascolti fino a che le parole ti rimbalzano in testa e ti allontani verso altre mete dimenticando perfino a cosa stavi pensando. Poi però improvvisamente quella frase esce nel bel mezzo delle tue follie e pensi che non ci sia titolo migliore per descrivere quello a cui stai pensando.

Annunci

Informazioni su lois

https://assolocorale.wordpress.com Vedi tutti gli articoli di lois

24 responses to “C’è voluto del talento per riuscire ad invecchiare senza diventare adulti

  • Mi....semplicemente

    una bellissima canzone,,,,chissà perchè oggi è stata anche per me una giornata malinconica….il passato ha preso il sopravvento sul presente….
    dolce notte

    Mi piace

  • supercaliveggie

    Infatti alla fine Orfeo cede alla tentazione di voltarsi per guardare Euridice…Adoro questa canzone, comunque.

    Mi piace

    • lois

      Pur sapendo quale sarebbe stato l’effetto di quel suo voltarsi, non ha saputo resistere a quella tentazione. Forse è racchiuso in quell’atteggiamento tutta l’irrazionalità emotiva dell’uomo. Uno spazio non governabile.

      Mi piace

      • semprevento

        …ho conosciuto un uomo che con la sua irrazionalità a contradizione , stupenda, cambiò l’ordine dela mia vita….tutta.
        lo rifarei….non c’è niente di più bello che cadere in tentazione. 🙂
        la malinconia è molto affascinante in certi casi…non credo faccia male….credo aiuti a capire meglio l’essere umano.
        ma è un mio punto di vista.

        La foto è bellissima. Avvolgente.
        ..e in punta di piedi me ne vado…ma torno.
        vento

        Mi piace

      • lois

        ovviamente, anche in punta di piedi ti aspetto sempre ben volentieri. Come dici tu alla malinconia non attribuisco accezioni negative, spesso rappresenta un bel momento di presa di coscienza e poi tutti gli amori, gli affetti diventano forse più solidi attraverso la malinconia, che non li difforma ma li rende più vicini.
        Buona serata (grazie per la foto!)

        Mi piace

  • esercizidipensiero

    Ma che bellezza questi pensieri in libertà, Pensieri di golf e di buio che scende presto. Bellezza in senso estetico, ché sono pensieri belli, che rendono più belli chi li fa e chi li legge.E invecchiare senza diventare adulti, poi, non fa venire le rughe. (e mi sa che abbiamo la stessa età, comincio a pensarlo sempre più spesso). Ciao caro, buon weekend, non lavorare troppo che siamo noi quelli del nordest, eh. Godi di questa fine estate.

    Mi piace

    • lois

      Di anni ne ho giusto qualcuno più di te, ma il sentire ci accomuna e rende simili, umani, felici e tormentati, giovani e con gli “anta” che bussano alla porta!
      Il clima è molto bello, ma malhereusement il faut travailler!! Ma ritaglierò anche oggi qualche minuto “da camminare” e respirare tutta l’aria pulita di questo fine settembre!
      Buona giornata a te

      Mi piace

  • iraida2

    Quante lacrime mi ha fatto versare questa canzone, cantata da Brel o dalla Pravo, quando a vent’anni, mi chiudevo nella mia stanza, dopo un amore finito!! Con Ferrè e Brassens, Brel era il mio mito.
    Ma come fanno a piacerti ste cose, tu sei così giovane! 🙂

    Mi piace

  • mondidascoprire

    La vita è una promessa, ecco io penso che questo sia il senso di quello che ci accade : apre una promessa, si tratta di sfidare la vita a come la realizzerà…
    buona sabato

    Mi piace

  • mariella54

    Ciao Lois ,li conosco questi momenti ,momenti cosi’ che ti senti il cuore come se qualcuno te lo schiacciasse sotto le suole delle scarpe ma come dici tu ci sono delle regole non si possono trasghedire ne andrebbe del nostro orgoglio ce ne pentiremmo non saremmo fieri di noi stessi ed allora nonostante tutto bisogna guardare al meglio della vita e affidarci al suo corso Ciao ti auguro un dolce fine settimana

    Mi piace

  • Milla

    Ciao Lois. Buttata via la malinconia?
    Buon sabato :*

    Mi piace

    • lois

      Oggi si! stavo spassandomi proprio leggendo il tuo post “a tre”! Hai una tale capacità di spregiudicatezza (mai volgare ne molesta) nello scrivere e trattare gli episodi della tua vita che spesso sembra di leggere trame di una sit-comedy di cui non vuoi perderti neppure una puntata! 🙂 Grazie sei molto carina.

      Mi piace

      • Milla

        Prima o poi chiuderò il blog, Lois.
        Prima o poi qualcuno tra D. e P. mi scoprirà e sarò FOTTUTA.
        Le mie amiche me lo dicono tutti i giorni.

        Mi piace

      • lois

        Nooooo! non ci provare neppure, farai mica come quelle serie che ti appassioni fino alla fibe e sul più bello la sospendono!!!
        Scherzo, comincia a cambiare i nomi e a trovare delle situazioni sostitutive come camuflage!!! In bocca al lupo. Faccio il tifo per te 🙂

        Mi piace

  • laGattaGennara

    quel che scrivi è quel che scrivo, quel che canticchi tuo malgrado è in agguato sempre anche mio malgrado. non c’è sillaba che non somigli al respiro di alcune fasi della vita. Se poi decidi di ascoltare la stessa canzone nella versione dei Musica Nuda…La frase che inchioda me a vedere che scene prima la sera è un’altra, ma tant’é…

    Mi piace

  • lupus.sine.fabula

    Quella canzone, o quel film e vedresti e rivedresti per mille volte in un giorno perchè… non sai perchè, forse perchè sei vittima dell’ennesima regressione…

    Mi piace

  • m0ra

    Mi muovo poco da ‘casa’, ma quando vengo qui ritrovo sempre un’aria emotiva familiare. Questi giorni un po’ così sono quelli che contano, perchè ci sono anche i giorni somari che trascinano altri giorni…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: