La scatola nera

E poi quando immagini che le cose prendano la loro strada e che le emozioni lentamente si possano assopire, ti rendi conto che in un cantuccio del tuo corpo c’è ancora qualcosa che non torna, c’è ancora qualcosa che stai cercando e che non trovi. C’è bisogno di calore, di parole che ancora sfuggono. C’è difficoltà, c’è dell’incomprensibile e poi c’è tutto il senso di impotenza che ti lascia senza voce. C’è un pugno in qualche parte del tuo corpo che ancora avverti e che fa male. Hai difficoltà a riprendere lucidità di fronte a tanto silenzio e anche se lo sguardo, il tuo, avanza, si sposta, s’incrocia e lusinga in altri occhi, nuovi e seducenti, lo spazio e il tempo restano immobili. In quel cantuccio c’è ancora un segno, forte, che scava con lentezza ma ininterrottamente un canyon dove scorrono in un flusso inconfondibile quelle poche pesanti parole che reclamano la solitudine. In quello spazio, quando mi ritiro, avverto di non esser solo. In quel cantuccio trovo tutte le mie speranze e i pensieri miei più solidi, che faticano a sparire. Che non vogliono uscire. Sento spesso quella voce che diffonde come un lamento, pene e lacrime che da solo comprendo. Di cui sono tesoriere. Trattengo quelle emozioni che mi sono state affidate e che mi hanno smarrito come un aereo che perde la rotta, cercando con insistenza di ripristinare il giusto percorso. Invano. Sono il pilota che vuole cambiare la rotta, vuole spostarsi, andare oltre, ma in quel cantuccio c’è qualcosa che glielo impedisce, lo percuote come un fremito. La sua determinazione è ora assente in uno spazio senza confini, senza traccia, uno spazio dove poter volare senza più conoscenze.

Annunci

Informazioni su lois

https://assolocorale.wordpress.com Vedi tutti gli articoli di lois

12 responses to “La scatola nera

  • DISTRATTA

    Non si può eliminare nemmeno la più piccola cosa. Tutto resta impresso nella mente e dalla mente. Nel cuore e dal cuore. Depositi universali che come in scatole perfette, attingiamo per riafferrare ogni cosa, senza avere l’estensione di comprendere ne spiegare. E dove non si finisce mai di perquisire e improvvisamente recuperare dal passato.
    Un sorriso,

    DIS.

    Mi piace

    • lois

      Ci sono stratificazioni che ci hanno formato, che ci rappresentano oggi per quello che siamo. Di tutto a vari livelli, abbiamo percezione e coscienza. Ma di alcune cose, di alcuni eventi e di certe persone ci resta qualcosa che non si stempera, che non diluisce nello spazio dei ricordi. Ci sono cose che restano vive e che tu aspetti giorno dopo giorno che possano in qualche modo di nuovo continuare a far parte della tua vita.
      Buona serata

      Mi piace

  • mauri53

    sul mio cuore ho piccole cicatrici che mi ricordano sempre quello che sono.
    Tutto ritorna

    Mi piace

  • bumpyclimb

    Il senso di impotenza e’ schiacciante. Poi a volte pensi che anche tu (io, noi, tutti)hai provocato dolore, a volte si subisce, a volte si e’ la causa, a me non piacciono entrambe le sensazioni, anzi quasi preferisco gestire e curare le mie cicatrici che lasciarne sulla pelle degli altri..eppure capita. E si cresce, si va avanti e si tiene tutto custodito in qualche angolo piu’ o meno nascosto, ma basta un niente e tutto riaffiora.

    Mi piace

  • icittadiniprimaditutto

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    Mi piace

  • mondidascoprire

    Penso che la nostra vita sia fatta di un tempo di attesa e di un tempo di compimento, e questo significa che siamo voluti profondamente, ma il compimento non è definito , è un rivelarsi di una strada intrapresa e da seguire…

    Mi piace

  • laGattaGennara

    poi ti accorgi che forse non aerei ma deltaplani, ti giri, ne vedi altri, siete voi che scrivete, volate come me stasera. No, non consola, ma colora.

    Mi piace

  • esercizidipensiero

    maledizione, stamattina mi sento proprio così. e arrabbiata.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: