Una candida assenza

È di nuovo neve. La pesante coltre con il suo immenso bianco si stende silenziosa negli spazi. Ci sono un mondo ed un tempo che si interrompono, restando in un limbo in cui lo scorrere delle ore rallenta fino quasi a scomparire. E gli istanti si susseguono ma non se ne avverte la percezione e il giorno e la luna si alternano ma disordinatamente senza più il loro ritmo primigenio. In quest’assenza/presenza tutto si ripiega. È un’assenza della quotidianità, del paesaggio visivo che ci delimita gli spazi e ci lascia in abbandono, confusi e disorientati come nel labirinto di Minosse. È presenza, bianca e lucente, abbagliante fino ad accecare, ma è presenza con la sua mole che si espande. In questi giorni di tormenta e bianco anche le parole si confondono e scivolano sulle algide colline. I miei spazi sono invasi da una neve mediatica, vista solo dietro lo schermo freddo di un televisore o sul Vulcano che ogni giorno scorgo da lontano. Eppure la confusione si diffonde nei miei pensieri, che sempre più spesso navigano verso lidi sconosciuti che non riconosco. Scorgo fuori di me tanta luce bianca che riflette, cristallizza e moltiplica all’infinito tanto spazio (indefinito e senza forma). Il bianco è il non-colore, è l’assenza di ogni tono. E l’assenza impera sempre nei miei spazi. Un’assenza che cerca di colmarsi e che è oggi meno solida di ieri, ma pur sempre solitudine. Una solitudine interiore che mi lascia senza fiato come la disfatta di un guerriero che di prima mattina è gonfio del suo orgoglio da spendere in battaglia e di sera, al calar del sole si ritrova con l’armatura meno linda, piena di graffi e non più lucente. Ho messo in campo tutte le mie forze, ma il nemico è sempre stato molto più forte di me e sempre inattaccabile. È sfuggente e non conosco le sue mosse. Ma in mezzo a tutta questa neve ora mi sarà più facile stanarlo. Non ha più riparo. Non potrà più mimetizzarsi. È lì, e lo vedo. La battaglia è quasi giunta al termine e anche se la mia corazza è meno lucente della mattina, questa volta il mio nemico la teme.

Annunci

Informazioni su lois

https://assolocorale.wordpress.com Vedi tutti gli articoli di lois

8 responses to “Una candida assenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: