Milano. Capitale dell’arte (2)


“Lo spazio interno di un’opera d’arte deve misurarsi o propagassi con la proporzione del mondo per diventare Universo ed io, pur sviluppando il lavoro nei centimetri quadrati di una bella tela, devo assolutamente continuarlo in un architettura diversa, nuova, da conquistare, in un processo ininterrotto di transiti […] e trasformazioni […] il rapporto con lo spazio per me dunque è fondamentale. Insomma, perché lo spazio viva deve riempirsi di anima, di spirito, cuore, verità”. 
Nicola De Maria, 2003

La Transavanguardia, per la regia di ABO (Achille Bonito Oliva, che ne è il creatore, il teorico), rappresenta la celebrazione visiva di quella corrente artistica che ha reintrodotto il ritorno alla pittura come riproposizione dell’arte nelle sue modalità originarie fuori e oltre ogni esperienza avanguardistica.
Il grande trionfo del colore con le bellissime e variopinte tele di Nicola De Maria, apre la rassegna dedicata ai cinque protagonisti che calcano la scena dai primi anni Ottanta. Cinque artisti accomunati da nessuna ideologia o programma unitario, tutt’altro, i transavanguardisti sono associati per la loro modalità di fare arte, nel senso proprio della manualità e operatività del loro lavoro.
Ciascuno con la sua esperienza personale, ha prodotto e raggiunto un linguaggio pittorico originale e di grande impatto. Il napoletano Francesco Clemente, dopo aver peregrinato per il mondo, passando per l’Afghanistan con Alighiero Boetti, approda a NY negli anni Ottanta avviando un sodalizio dapprima con Wharol e dopo con Basquiat per poi giungere a raffigurazioni imponenti in cui la figura umana è protagonista ma calata in un ambito mistico-trascendentale, elemento derivato dalla sua esperienza indiana. Sandro Chia, invece, con una cifra stilistica tutta declinata sull’esplosione del colore, è presente con personaggi riconducibili ad una dimensione di favola proiettata nella vita reale e quotidiana. Enzo Cucchi, al contrario, spinge la sua arte verso giganteschi disegni monocromi dai soggetti solo in apparenza semplici e lineari, ma la cui esplicazione è tutta rivolta a messaggi oscuri e di difficile decifrazione. Infine Mimmo Paladino con le sue solenni opere, compone una sorta di mistico percorso tra idoli incontaminati dalle naturali e primigenie forme.
Insomma, di questa galassia Transavanguardia, che si celebra in tutta Italia anche con cinque monografiche dedicate ai rispettivi protagonisti, si coglie a pieno, nella mostra di Palazzo Reale, lo spessore e la pluralità di voci che in coro si dispongono autonomamente a sostegno di un arte che si riscopre viva nel linguaggio e nella sua naturale funzione rappresentativa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Informazioni su lois

https://assolocorale.wordpress.com Vedi tutti gli articoli di lois

2 responses to “Milano. Capitale dell’arte (2)

  • hetschaap

    Ecco, della Transavanguardia non so quasi nulla e, certamente, varrebbe la pena approfondire anche se, a prima vista, queste opere non sono proprio nelle mie corde. Ma i concetti che stanno dietro a questi percorsi artistici mi sembrano interessanti. Forse più della realizzazione pittorica.

    Mi piace

    • lois

      Sai, alla fine ne abbamo parlato anche in un altro post artistico, quello che conta è anche la reazione emotiva, forse più di ogni spiegazione, e ti dirò, avevo seguito al Madre, un seminario sulla Transavanguardia tenuto proprio da ABO, ma con tutte le mie conoscenze e gli studi che ho fatto ho avuto difficoltà a comprendere. Poi sono stato alla mostra, sono arrivato con le mie preferenze rispetto ai cinque autori, ma chi mi ha favorevolmente colpito di più, è stato De Maria, che non è proprio nelle mie corde. Ma i suoi colori, le sue forme mi hanno molto colpito ed emozionato.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: