Morituri te salutant


Lucio Magri ha deciso della sua vita. Ha deciso di terminarla con la sua volontà. Un suicidio assistito che ha posto fine (in Svizzera) all’esistenza di una persona afflitta dal “male oscuro”. Sui giornali di ieri è apparsa nelle prime pagine la scelta del pensatore che ha nuovamente avviato tutti noi al pensiero della morte voluta. È un episodio questo che mi ha colpito molto. Ammetto, non conoscevo Lucio Magri, di lui avevo giusto quella conoscenza minima desunta dai giornali. Il suo gesto però mi ha molto impensierito. Ho visto la sua foto su tutti i mezzi e quello che ho visto nello scatto bianco e nero è stata la figura di un uomo dallo sguardo lungo e dignitoso. Un’immagine che avrebbe potuto garantire sicurezza e fermezza. Proprio quello sguardo forte forse mi ha lasciato incupito. Il pensiero che dietro quegli occhi si celasse il mal di vivere che ha reso Magri tanto lucido da riuscire a disporre con estrema chiarezza la sua morte.
Da tempo, sollecitato dai vari episodi che periodicamente affollano i telegiornali e la carta stampata, mi sono chiesto se sia veramente giusto porre termine alla vita. Per alcuni versi ho sempre pensato che di fronte ad un’esistenza che scivola via, di fronte ad una malattia debilitante e disumanizzante, la scelta di porre fine al proprio sfinimento potrebbe essere una via di uscita ed una fuga dalla sofferenza. Oggi però, l’idea che un uomo possa decidere di porre termine al proprio cammino, pur non essendo attaccato da un deficit fisico, mi spaventa e mi lascia perplesso. Un mal di vivere profondo può esasperare a tal punto una persona a voler decidere di morire? Evidentemente si.
È questo che mi inquieta e mi sollecita il pensiero del diritto alla vita e sull’inviolabilità della stessa. Sono confuso e non riesco a prendere una posizione in merito, anche se credo che di fronte ad una difficoltà del genere, forse qualcosa in più andava fatto. Rispetto e silenzio per Magri, ma per una riflessione seria sul tema, credo i tempi siano ormai giunti

Annunci

Informazioni su lois

https://assolocorale.wordpress.com Vedi tutti gli articoli di lois

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: